La Siae, con comunicazione trasmessaci nel mese di gennaio, ha informato che, in considerazione delle misure eccezionali nuovamente adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, il termine per il rinnovo degli abbonamenti annuali per i diritti d’autore musica d’ambiente anno 2021 è stato eccezionalmente posticipato al 30 aprile. La scadenza vale per tutte le tipologie di utilizzazioni di musica d’ambiente (pubblici esercizi, alberghi, negozi) e con riferimento ad ogni modalità di rinnovo.

Quanto ai diritti connessi, da versare principalmente al consorzio fonografici SCF, al momento resta confermato al 28/2 p.v. il termine di scadenza della Campagna Associativa per gli Esercizi Commerciali ed Artigiani. Entro tale termine, per beneficiare delle riduzioni associative, gli Esercenti dovranno provvedere a sottoscrivere la Licenza SCF ovvero a confermare lo status di associati a Confesercenti, se già in possesso di Licenza SCF. Il pagamento avverrà entro i termini previsti dalla licenza, decorrenti dalla conseguente ricezione della fattura.

Resta parimenti confermato al 31 maggio il termine di pagamento a SCF per gli “Abbonamenti Musica d’Ambiente – Diritti Connessi” per le categorie Pubblici Esercizi, Acconciatori ed Estetisti e Strutture Ricettive: i compensi saranno come di consueto raccolti da SIAE su mandato di SCF a mezzo MAV ovvero attraverso il “Portale Musica d’Ambiente” attivo sul sito www.siae.it.

Scarica la circolare sulla proroga SIAE4750

Scarica il tariffario 2021

Share This