Il Comune di Corniglio, così come fatto da tante altre amministrazioni locali, ha deciso di dare un segnale forte alle attività maggiormente colpite dalla crisi attraverso l’eliminazione della Tassa dei Rifiuti votata all’unanimità dal Consiglio Comunale. Un segnale forte, di sostegno e vicinanza agli esercizi del territorio che sono stati interessati dal lockdown e dei vari DPCM.

Tale misura è stata possibile grazie alla modifica di destinazione delle risorse che erano preventivamente state stanziate per gli eventi e le economie delle attività estive, e quindi mai utilizzate.
L’esenzione della Tassa dei Rifiuti per le attività destinatarie sarà totale: si tratta di cifre che si aggirano dai 3400 euro per i più grandi fino ai 150 euro per gli esercizi più piccoli, per un importo totale pari a 20.238,97.

A seguire la tipologia di utenza esentata e il rispettivo valore di esenzione:

1- Alberghi con ristorante € 2.845,05

2- Alberghi senza ristorante € 738,99

3- Negozi abbigliamento € 128,63

4- Edicola, farmacia, tabacchi € 97,46

5- Attività artigianali tipo botteghe € 1.589,61

6- Carrozzeria autofficina € 389,86

7- Attività artigianali produzione beni specifici € 1.007,84

8- Ristoranti trattorie pizzerie osterie € 10.671,03

9- Bar caffetterie pasticceria € 2.745,69

10- Studi professionali € 24,81

A breve, tutte le attività coinvolte riceveranno la comuniczione ufficiale.

Share This